ANNA CABINET: UN COTTAGE SCORREVOLE

Una struttura mobile con differenti configurazioni trasforma la casa da riparo classico ad uno spazio con vetrature aperte o chiuse.

Anna cottage con struttura scorrevole

Caspar Schols è laureato in Fisica all’Università di Amsterdam con un master, nel 2015, in produzione di chip ASML Nel 2016, sua madre decide di comperare un cottage prefabbricato e lui si propone di costruirlo realizzando la lista delle caratteristiche che la sistemazione doveva avere: “Un luogo per: scrivere, dare party per 25/30 persone in mezzo alla natura, fare teatro, ospitare amici, guardare il panorama in una terrazza riparata dal vento e dal freddo, prendere il sole, dormire sotto le stelle, suonare, dipingere, meditare, lavorare, dedicarsi al birdwatching.” Il tutto con un budget di 20.000 euro rispettando le limitazioni legislative di 25m2.

Le madri a volte ispirano in modo impegnativo, ma Caspar semplifica le richieste in un concept essenziale.

Anna Cottage in legno

Il risultato è Anna® Cabinet, una piattaforma mobile costituita per la maggior parte in larice ed abete di Douglas con rivestimenti interni in tavole di betulla. La struttura ha una garanzia di 15 anni, può arrivare pre-assemblata o con i vari pezzi del kit separati. Il peso contenuto non ha bisogno di fondamenta, ma si raccomanda l’ancoraggio della base per evitare incidenti provocati da forti raffiche di vento.

Anne Cabinet intelaiatura scorrevole

Le configurazioni si ottengono in maniera facile spostando l’intelaiatura sostenuta da ruote che scorrono in binari. Il concetto richiama il sistema delle scaffalature compattabili.

Anna Cabinet telaio su ruote in binari

Quando le pareti sono chiuse, allineate all’interno dell’edificio, la casa offre il massimo riparo riducendo la superficie occupata. Le belle giornate invogliano a far entrare la luce dalle ampie vetrate che arrivano fino al tetto muovendo le sezioni o verso gli estremi o al centro dell’abitazione.

Configurazioni chiusa/aperta di Anna Cabinet

Quando fa caldo, si è liberi di vivere open air aprendo le pareti in vetro.

Anna cabinet possibili configurazioni ed usi

Il cambio dei layer adatta il cottage alle condizioni meteo, mentre l’ideazione di modelli diversificati soddisfa varie destinazioni d’uso.

Anna Cabinet vista dalle vetrate

Anna Stay è disegnata per vivere e dormire, come guesthouse o rifugio estivo. L’area totale, compresa la zona terrazzo è di 55,4 m2, la superficie coperta va da 13,7 a 47.9 m2, l’altezza è di 4,5 metri per un peso di 9 tonnellate.

Anne Cabinet vetrate scorrevoli

Anna Meet è progettata per riunioni o come circolo privato di amici e colleghi per workshop, yoga, pranzi e cene. L’area, inclusa la terrazza, è di 52,7 m2, la parte coperta è di 27,2 – 46,8 m2, il peso è di circa 6 tonnellate.

Anna Me è indicata come ufficio o house-garden personalizzabile in base alle proprie esigenze. Le varianti si distinguono nell’arredamento minimalista, ma ben organizzato per sfruttare lo spazio.

Anna Cabinet letto sottotetto

Il successo del concept, ha portato numerosi riconoscimenti a Caspar, inclusa una borsa di studio dell’Architectural Association di Londra (2016-2019) dove si è trasferito per lavorare su diversi progetti che rispettino la sua filosofia: “Ogni essere umano è strutturalmente connesso con la natura attraverso un design dinamico.”

Solo un desiderio della madre non è più esaudito, la versione commercializzata va dagli 80.000 ai 100.000 euro.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2021 SHOWTECHIES

Foto di: CASPAR SCHOLS

108480 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *