CANON EOS C200

Annunciata una nuova camera nella linea professionale Canon con 4k RAW e Dual Pixel CMOS Auto Focus.

Canon EOS C200 fully equipped

Canon dimostra di prestare attenzione al feedback dei propri utenti ed il risultato è la EOS C200 con registrazione interna 4k RAW (4096 x 2160) 12 bit (29.97P/23.98P/25P/24P), 10 bit (59.94P/50P) ed 1 Gbps di bit rate con il nuovo Cinema RAW Light ed UHD MP4 (3840 x 2160) 8 bit con 150 Mbps di bit rate. La slow-motion si spinge fino a 120/100p in Full HD ed è previsto un aggiornamento gratuito del firmware con supporto al codec XF-AVC nei primi mesi del 2018.

Canon C200 codec Cinema RAW Light

La camera ha una slot CFast card e due slot SD Card che permettono, ad esempio, di memorizzare simultaneamente output Cinema Raw 4k su CFast 2.0™da 128 GB e 2k (Proxy) da 2048 x 1080 MP4 su SD Card.

Doppia slot SD della C200

Il modello si posiziona fra l’entry level C100 e la C300 mkII, ma incorpora funzionalità che in alcuni casi la rendono più performante. La C200 è adatta a produzioni indipendenti di documentari ed eventi essendo pensata per facilitare gli operatori che lavorano da soli. La notevole differenza di bit rate fra i due formati evidenzia la preferenza per il settore prosumer.

Canon C200 sensore CMOS

Il processore è il Dual DIGIC DV 6, mentre il sensore è un CMOS Super 35mm (24.6 x 13.8mm) per immagini da 8,85 Megapixel.

Dual Pixel AF con Face detection sulla C200

L’importante novità del Dual Pixel AF scardina il rifiuto della maggior parte dei video-maker di affidarsi all’autofocus. Il produttore giapponese dichiara che la tecnologia è di grande aiuto per un’accurata e rapida messa a fuoco continua grazie anche alla face detection quando si usano lenti EF.

EOS C200 impostazioni spazio colore

La C200 è ottimizzata per l’HDR ed offre un’ampia gamma dinamica (15 stop in Cinema RAW Light e 13 stop in MP4 Canon Log / Log 3) per una gestione del colore che lascia largo margine di trattamento del grading. La post-produzione del codec proprietario è già supportata da DaVinci Resolve di BlackMagic Design e Media Composer® di Avid utilizzando il plugin Canon RAW per Media Access. Gli aggiornamenti per Premiere Pro CC di Adobe e Final Cut Pro di Apple sono programmati entro l’anno.

Dettaglio setting C200

Gli ISO vanno da 160 a 25.600, espandibili fino a 100-102.400, per assicurare prestazioni eccellenti anche con difficili condizioni d’illuminazione. I filtri ottici ND integrati, per un massimo di 10 stop, garantiscono ulteriore flessibilità con un pratico controllo della luce in pieno giorno.

Monitor LM-V1 su C200

Nella versione fully equipped spicca il monitor LM V1 touch-screen LCD da 4″ (10,16cm), con una risoluzione di 1.230.000 punti; l’impugnatura GR-V1 e la maniglia HDU-2 per un comodo trasporto. La C200B ha una configurazione minima senza il mirino elettronico EVF-V70 OLED ed è adatta per droni e gimbal professionali come DJI Matrice 200 e DJI Ronin2.

L’audio ha 2 XLR, un mini-jack per microfono ed uno per cuffia da 3,5mm. La connettività comprende Wi-Fi integrato, porta Ethernet, USB, output SDI. Il peso è di soli 1,315 kg.

C200 ingressi e slot

Gli obiettivi sono compatibili con una vasta gamma di modelli EF e Cinema. Gli accessori opzionali includono il ricevitore GPS GP-E2, l’unità a spalla ed il comando remoto RC-V100.

La EOS C200 sarà disponibile a partire da metà luglio 2017 al prezzo di € 7.499 (iva esclusa), mentre la versione Canon EOS C200B EF non è ancora stata inserita su siti italiani, ma è già prenotabile su B&H a 5.999 dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2017 SHOWTECHIES

Foto di: CANON

11133 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *