EIGHT360 NOVA: UNA BOLLA VR

Una capsula rotante simula i movimenti di vetture di Formula1 e fuoristrada, aerei da caccia, ottovolanti, astronavi.

Eight360 Nova

Una startup neozelandese, con base a Wellington, ha inventato una piattaforma per sfruttare al massimo il potenziale della Realtà Virtuale. Il senso del movimento è quello che finora mancava ai vari visori, Nova è un simulatore immersivo adatto all’allenamento di piloti, ma si presta ad essere collocato anche all’interno di musei o di parchi a tema.

Team Eight360 Nova

La società è composta da specialisti in meccatronicaindustrial design e sviluppo software capaci d’integrare le differenti esperienze in un prodotto innovativo. Il CEO Terry Miller è stato premiato come Giovane Ingegnere dell’Anno dalla società degli Ingegneri neozelandesi per aver proposto nuove soluzioni all’industria.

Terry Miller in NOVA Eight360

La sfera è formata da una cornice di metallo e plexiglas, pesa circa 500 kg, all’interno ha un computer, una batteria, un sedile ed una postazione con attuatori per simulare il comando di un veicolo terrestre, un aereo o un’astronave. Il pilota indossa un visore per la realtà virtuale.

La capsula è fissata ad un supporto che permette una rotazione di 180° al secondo (valore teorico) per riprodurre in tempo reale le accelerazioni di un aereo da caccia, ma aggiungendo dei sistemi aptici si ottengono le vibrazioni provocate dalla guida di un fuoristrada su un terreno sconnesso. Il linguaggio usato per il controllo è Python ed i movimenti sono sincronizzati con il visore aggiungendo simultaneità per più fenomeni. Nonostante Nova sia nata per fini ludici, promette interessanti sviluppi ad un costo contenuto rispetto a dispositivi professionali.

La piattaforma comprende alcuni giochi per computer e simulatori, inclusi Digital Combat Simulator World, X-Plane, NoLimits2 Roller Coaster, inoltre prevede la modalità multiplayer.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © 2020 SHOWTECHIES

Immagini: EIGHT360 – NOVA

15383 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *