FALCON HEAVY PRONTO AL LANCIO

Sulla storica piattaforma 39-a di Cape Canaveral si stanno preparando a lanciare il potente vettore Falcon Heavy che nel viaggio di prova porterà in orbita una Tesla Roadster.

Falcon Heavy su rampa Cape Canaveral

SpaceX è una società privata creata nel 2002 da Elon Musk, fondatore di Paypal e CEO di Tesla Motors, con il fine di rivoluzionare la tecnologia dei razzi e delle navicelle per permettere alle persone di vivere su altri pianeti.

L’azienda ha oltre 5.000 impiegati suddivisi fra il quartier generale di Hawthorne, in California e le diverse basi operative che includono il Kennedy Space Center della NASA a Cape Canaveral, in Florida.

Falcon Heavy simulazione lancio

Dopo anni di ritardi, Musk a dicembre 2017 ha annunciato di voler effettuare il lancio del vettore più potente al mondo pensato per trasportare carichi pesanti necessari per la futura sopravvivenza degli esseri umani sulla Luna e su Marte.

Grafica con pesi trasporti razzi

Il 24 gennaio 2018, i motori Merlin-1D si sono accesi con successo contribuendo al consenso della Federal Aviation Administration alla missione prevista per oggi, martedì 6 febbraio 2018.

Tesla Roadster rosso ciliegia

La finestra di lancio, con condizioni meteo favorevoli, si apre alle 19.30 ora italiana per chiudersi 3 ore dopo. Musk ha suscitato grande interesse mediatico perché all’interno del razzo si è inserita, come carico di prova, la sua Tesla Roadster rossa con a bordo il manichino “Starman” che indossa un modello delle tute sviluppate da SpaceX per gli equipaggi delle prossime missioni. Il magnate si è detto affascinato che se, il lancio dovesse riuscire, l’automobile elettrica orbiterà intorno a Marte. Secondo le indicazioni date da Musk, l’impianto audio della Tesla trasmetterà “Space Oddity” di David Bowie al momento della partenza.

Dettaglio booster 3 Falcon 9

Il Falcon Heavy è alto 70 metri e combina tre Falcon 9 uniti insieme, con un totale di 27 motori che generano una spinta di 22.819 kN (chilonewton), per sollevare fino a 63.800 chilogrammi.

SpaceX tenterà anche il recupero dei 3 booster, con i due laterali che dovrebbero atterrare sulle piattaforme Landing Zone 1 e 2, mentre il centrale è atteso sulla piattaforma OCISLY nell’Oceano Atlantico. La NASA segue con particolare interesse l’intera missione volendo affidare a SpaceX i prossimi trasporti verso la Stazione Spaziale Internazionale.

A partire dalle 19.15 ora italiana potrete seguire la diretta sul canale YouTube di SpaceX o a quest’altro link.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2018 SHOWTECHIES

Foto di: NASA – SPACEX

3138 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *