FESTIVAL DELLO SPAZIO CON LUNA E MARTE

La manifestazione organizzata dal comune di Busalla avrà come tema principale l’eclissi lunare più lunga del secolo e la grande opposizione di Marte nella notte del 27 luglio.

Festival dello Spazio di Busalla

Questa sera spegnete i telefonini e guardate il cielo. Meteo permettendo vedrete la luna assumere un colore ramato e Marte sarà particolarmente brillante. Lo spettacolo celeste durerà quasi 103 minuti e si potrà ammirare ad occhio nudo senza alcun pericolo anche se binocoli e telescopi consentiranno una visione migliore, soprattutto di Marte che richiede un ingrandimento di qualità.

Alle 7.45 del 27 luglio 2018 la luna si è trovata all’apogeo, la massima distanza dalla Terra. Le eclissi lunari sono un fenomeno che si produce quando il nostro satellite passa nel cono d’ombra terrestre e questo non capita tutti i mesi perché l’orbita lunare è inclinata di 5° 9′ rispetto all’eclittica rappresentata dalla traiettoria che la Terra percorre intorno al sole.

Eclissi di luna rossa

Questa eclissi è osservabile in Europa, Africa, Asia, Sudamerica ed Oceania. In Italia l’ingresso nell’ombra sarà alle 20.24, l’inizio della totalità parte alle 21.30 con il picco alle 22.22, mentre la fine della totalità si registrerà-alle 23.13 con uscita dall’ombra alle 00.19 del 28 luglio.

Il fenomeno è utile agli scienziati per verificare la qualità dell’atmosfera terrestre che origina un effetto di rifrazione o curvatura sulla luce solare e di dispersione delle lunghezze d’onda di verde ed azzurro con filtro delle frequenze rosse che caratterizzano l’evento. Maggiore è il pulviscolo atmosferico, provocato da inquinamento e polveri di eruzioni vulcaniche, molto più intenso e cupo sarà il tono rossiccio. L’elaborazione dei dati raccolti consentirà di monitorare persino la condizione del buco dell’ozono che pare emergere dalla variazione della grandezza dell’ombra lunare.

Cielo con luna elaborazione grafica NASA

La luna comparirà bassa in cielo e questo favorisce i fotografi che potranno arricchire gli scatti riprendendola con oggetti come monumenti, alberi o altri elementi per creare interessanti composizioni.

In tutto il mondo gli appassionati di astronomia si sono segnati la data sul calendario per partecipare a speciali serate organizzate da osservatori e gruppi di astrofili. In Italia vi consigliamo il programma del Festival dello Spazio di Busalla.

Planetario Biblioteca Busalla

Dal 27 al 29 luglio la cittadina in provincia di Genova ospita una serie di conferenze sulle moderne tecnologie per i viaggi nello spazio con un approfondimento dedicato all’utilizzo di Galileo e dei dati satellitari per aumentare la sicurezza nei trasporti o nei pronto intervento. La European GNSS Agency farà sperimentare un’operazione di salvataggio in montagna con un visore 3D, ma i visitatori potranno anche scoprire cosa mangia un astronauta, assistere alle animazioni all’interno del planetario collocato nella biblioteca “Bertha von Suttner” a cura dell’Osservatorio del Righi, vedere il modello funzionante del cannone della STAM “acchiappa detriti”, seguire l’eclissi ascoltando la Sonata Al chiaro di Luna di Beethoven grazie alla concertista Sachiko Kawamura che al piano proporrà anche a due Notturni di Chopin ed al Chiaro di luna di Debussy.

Franco Malerba

L’evento culturale nasce da un’idea di Fabrizio Fazzari e vanta la presenza nel comitato scientifico di Franco Malerba, il primo astronauta italiano nello spazio, nato a Busalla nel 1946. Laureato in ingegneria elettronica ed in fisica, Malerba ha fatto parte, nel 1992, dell’equipaggio dello shuttle Atlantis ed ora collabora con Alenia Spazio a programmi di ricerca e sviluppo promossi dalle istituzioni europee.

Villa Borzino Busalla

La kermesse si svolge a Villa Borzino con personalità autorevoli, come Roberto Cingolani presidente dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, una delle eccellenze italiane nel mondo. Cingolani illustrerà i progressi nell’applicazione della robotica nelle missioni spaziali con dimostrazione dell’ultimo robot dell’IIT.

Roberto Cingolani presidente IIT

L’anniversario dei trent’anni dell’Agenzia Spaziale Italiana è ricordato con un incontro fra l’attuale presidente, Roberto Battiston e Luciano Guerriero, in carica al momento della storica fondazione, ma si parlerà anche delle sfide del viaggio della sonda intitolata a Bepi Colombo programmata per raggiungere Mercurio nel 2025.

Paolo Nespoli

Ospite d’eccezione, domenica 29 luglio, sarà Paolo Nespoli che racconterà la sua esperienza sulla Stazione Spaziale Internazionale.

A questo link trovate il programma in dettaglio. Buona luna a tutti!

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2018 SHOWTECHIES Simona Braga

Foto: FESTIVAL DELLO SPAZIO BUSALLA – NASA

6177 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *