FOTOGRAFIA: QUALI OBIETTIVI SCEGLIERE

Una buona lente aiuta a valorizzare i soggetti che si amano fotografare o riprendere con i video. Bisogna valutare gli impieghi, considerare il budget e cercare la migliore soluzione possibile.

Foto mimosa con 70mm (C) Simona Braga

Ogni fotografo ha le sue preferenze. Viaggi, sport, moda, architettura, cibo, animali, paesaggio, still life sono fra le categorie privilegiate, senza scordare le foto aeree o quelle subacquee. Non esiste un obiettivo perfetto per tutte le situazioni. Solo l’esperienza insegna il giusto abbinamento.

I grandi marchi del settore aggiornano l’offerta degli apparecchi foto/video fra i 36 ed i 24 mesi, con sensori sempre più potenti ed attacchi proprietari. E’ bene pianificare gli acquisti pensando a futuri sviluppi. Se non si lavora in ambito sportivo, dove la velocità dev’essere combinata fra macchina e lente, meglio un obiettivo di qualità superiore su una camera basic che l’inverso.

Nel passato si consigliava ai principianti d’imparare con il 50mm, il modello classico nella gamma a fuoco fisso. L’avere dei limiti nell’inquadratura obbliga a fare delle scelte. A volte una scena perde potenza espressiva mentre in altri casi basta un dettaglio per creare un punto d’interesse.

Foto Entrata cittadella Carcassonne

Zoom 24-70, ISO 100 1/20 f20 24mm

Lo zoom 24-70mm è fra i più popolari prestandosi a differenti esigenze come paesaggi, ritratti, foto di viaggi. La sua versatilità permette spesso al fotografo di muoversi con un solo obiettivo.

Si potrà successivamente integrare l’attrezzatura con grandangoli, generalmente utilizzati per architetture d’interni o esterni o teleobiettivi per soggetti in lontananza. L’impiego è da valutare in base alle condizioni di scatto ed al risultato che ci si propone.

Il Fisheye ha un ampio angolo di campo, 180°, con la tipica inquadratura circolare di un piano orizzontale a 360°, sicuramente d’effetto, ma poco sfruttabile.

Il 20mm è il grandangolare più diffuso per paesaggi o riprese dove la particolare prospettiva sottolinea, ad esempio, elementi di design.

Il 105mm è amato per i ritratti perché dà immagini nitide con una buona resa tonale.

Lo zoom 80-200mm con un angolo fra i 30° ed i 12° si usa in studio ed in esterni.

Il 300mm comprime la prospettiva con una profondità di campo minima ed è il tele standard per fotografi sportivi e di animali.

Dai 400mm si raggiungono soggetti molto distanti con un prezzo proporzionale alla qualità. Fino al 400mm si usano anche a mano libera, ma generalmente richiedono un treppiede.

Il diaframma di una camera, espresso in f/, controlla il volume di luce entrante e la profondità di campo. Un obiettivo luminoso e quindi veloce ha f/ 1.0 – 1.4 – 2.0 – 2.8. Un tele fra i 300 ed i 400 con valore costante 2.8 rappresenta un cospicuo investimento. Invece di un tele si può optare per un moltiplicatore di focale o teleconvertitore da inserire fra la fotocamera e la lente per raggiungere lunghezze fuori standard, tenendo presente la perdita di luminosità.

Jovanotti seduto sulla passerella

70mm f5.6 ISO 500 1/160

Il rinnovo frequente dei modelli obbliga i professionisti ad un costante ricambio. Questo fatto può generare affari convenienti nell’usato a patto di opportune verifiche. Acquistando da un privato prestate attenzione se avete a che fare con un maniaco della fotografia. In tal caso troverete camera ed obiettivi senza neanche un graffio.

Comperando in un negozio dovreste avere delle garanzie. Un prodotto sul mercato da alcuni mesi ha il vantaggio di essere recensito e potrete leggere le opinioni di utenti online paragonandole ad una vostra prova.

Dopo aver tarato il bianco sulla camera, si può procedere con una veloce sequenza di test che dovrebbe comprendere: un elemento piano come una parete, una persona, qualcosa di colorato con del rosso, del giallo o del blu, alla massima distanza che vi è consentita una porta o un altro elemento squadrato per distinguere la distorsione prospettica. Ingrandite le immagini di output sullo schermo del vostro portatile e valutate la resa soprattutto ai bordi, eventuali distorsioni ed aberrazioni cromatiche, la tonalità della pelle.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © 2020 SHOWTECHIES Simona Braga

Fotografie: (c) Simona Braga – Vietata la riproduzione senza autorizzazione scritta.

40410 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *