MERCEDES VISION AVTR

Ispirata dal futuro, la vettura è un misto fra scienza e creatività in un concept che sottolinea lo spirito pioneristico del marchio di Stoccarda.

Mercedes Vision AVTR

Al CES 2015, Mercedes aveva presentato l’auto del 2030, la F 015 Luxury in Motion ibrida a guida autonoma. Da quell’anno la principale fiera al mondo dedicata all’elettronica ha valorizzato un settore che meglio di altri sa spettacolarizzare i propri prodotti.

Presentazione Mercedes CES 2020

Al CES 2020, a Las Vegas fino al 10 gennaio, Ola Källenius, CEO di Daimler, è salito sul palco del Park Theater Metro-Goldwyn-Mayer insieme a James Cameron regista di Avatar, il film che ha influenzato il concept Vision AVTR capace di connettere uomo, macchina e natura.

Il top manager svedese ha sottolineato la tradizione innovatrice di Mercedes-Benz e di come non ci sia contraddizione fra lusso e sostenibilità sfruttando la tecnologia per esplorare nuovi scenari nella mobilità.

Ola Källenius e James Cameron con Vision AVTR

Vision AVTR si rifà al mondo di Pandora, ma la sigla significa anche Advanced Vehicle Transformation dove il design unisce interni ed esterni in una maniera finora mai vista con la struttura connessa per mezzo di un linguaggio organico ad imitazione di numerose creature del film di Cameron.

Console biometrica Mercedes Vision AVTR

Invece del classico volante, la console si trasforma in centro nevralgico di controllo su cui basta appoggiare la mano per farsi riconoscere dal veicolo attraverso il battito cardiaco ed il respiro. Gli interni si animano consentendo un’esperienza immersiva. Spostando la mano compare un menu di selezione direttamente proiettato sul palmo della mano dove il passeggero può intuitivamente scegliere diverse impostazioni fra cui grafici 3D in tempo reale per esplorare, ad esempio, Pandora da differenti prospettive. Il display curvo diventa una connessione fra chi è a bordo e l’ambiente esterno.

Design concept Mercedes AVTR

Il senso di accoglienza è aumentato dagli inserti in un legno innovativo chiamato Karuun® (Rattan), un materiale la cui fibra grezza cresce rapidamente ed è raccolta a mano in Indonesia. Grande attenzione verso la sostenibilità anche nei sedili che sono in pelle vegana DINAMICA®.

Flap bionici Mercedes Vision AVTR

L’auto è reattiva grazie ai 33 flap bionici posti sul retro che ricordano le scaglie dei rettili e che comunicano con il guidatore. La potenzialità degli energy harvester ci era stata anticipata dal professor Cingolani, dell’Istituto Italiano di Tecnologia ed ora s’iniziano a vedere gli impieghi.

Ruote con LED Mercedes Vision AVTR

La connessione con il mondo animale ritorna con il “movimento a granchio“. Per la prima volta un’auto non si muoverà solo avanti o indietro, ma anche lateralmente di circa 30 gradi per una maggiore agilità. Lo spostamento è permesso dalla trazione integrale con torque vectoring per dinamiche di guida performanti e sicure. Ogni ruota può essere controllata separatamente con gestione contemporanea dell’asse anteriore e posteriore o in modi opposti per il movimento del granchio.

La sostenibilità a zero emissioni è garantita dai quattro motori elettrici, ad alte prestazioni, posizionati sulle singole ruote, con una potenza combinata di oltre 350 kW. Le batterie incorporano una nuova tecnologia basata sul grafene. In questo modo la mobilità elettrica si rende indipendente dai combustibili fossili, inoltre Mercedes sottolinea come si sia pensato ad una riciclabilità quasi totale, circa il 95%, valorizzando la validità dell’economia circolare nel settore delle materie prime.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – © 2020 SHOWTECHIES

Foto di: MERCEDES

58472 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *