PANASONIC LUMIX GH5 S

Annunciata la mirrorless Micro Quattro Terzi DC-GH5s dedicata al mondo dei videomaker che desiderano coniugare formati professionali con prezzo ed ingombri contenuti.

Panasonic GH5s

Ad un anno dalla recensione della GH5, Panasonic ne potenzia la qualità video sfruttando un sensore disegnato appositamente per la versione S. Il nuovo Digital Live MOS da 10.28 MP (17.3 x 13 mm), con risoluzione massima 3680 x 2760, offre una maggiore superficie per ogni pixel con miglioramento nella capacità di catturare la luce, anche con scarsa illuminazione.

GH5s sensore

Le principali novità sono: il doppio ISO nativo 400 / 2.500 per ridurre in modo importante i livelli di rumore con sensibilità 160-51200, 80-204800 nella modalità estesa; HDR e V-Log L (senza dover pagare l’aggiornamento software come per la GH5); IN/OUT timecode per sincronizzare più camere; Multi-Aspect Ratio con rapporti 4:3, 17:9, 16:9 e 3:2. La preferenza per il mondo video trae vantaggio dalla minore risoluzione del sensore e dall’esclusione della stabilizzazione per evitare contrasti involontari fra la correzione interna e strumenti professionali, come le gimbal.

V-Log-L GH5s pre-installato

La GH5s registra internamente, senza limiti di tempo, su due slot per schede SD/SDHC/SDXC, video C4k/4k con campionamento 4:2:2 a 10 bit.  Il Variable Frame Rate della GH5s acquisisce time-lapse con slow motion 2.5x in 4k ed a 10x nel Full-HD a 240 fps. I videomaker apprezzeranno l’introduzione del formato Cinema 4k a 59.94, 50, 29.97 e 25p oltre alla riduzione della distorsione provocata dal rolling shutter di circa 1.3x rispetto alla GH5. Le prime immagini sul web dimostrano un’ottimizzazione del rolling shutter anche verso la Sony A7s II.

La funzione Burst è stata implementata e si può scegliere di catturare singoli frame dai filmati con la modalità ultrahigh-speed 4k Photo a 60 fps con circa 8 MP, mentre la GH5 estrae foto da 18MP da video a 30p. Il processore Venus permette il trattamento di file raw a 14-bit con scatto a raffica fino a 12 fps o ad 8 con AutoFocus continuo. Depth-From-Defocus consente di lavorare rapidamente e con accuratezza usando i 225 punti di AF fino a -5EV per riprese in notturna. In abbinamento con il sensore, Venus riproduce i colori esaltando il contrasto e la luminosità attraverso l’Intelligent Detail Processing e la Multipixel Luminance Generation che danno profondità alle ombre perfino con alti ISO.

GH5 S con cavo coassiale BNC

Il design del corpo macchina in lega di magnesio è stato lievemente ritoccato evidenziando in rosso il pulsante di registrazione oltre ad inserire il terminale per il timecode in/out via PC sync con cavo coassiale BNC. Tropicalizzazione e protezioni aggiuntive, intorno a comandi ed ingressi, difendono dall’infiltrazione di polvere e dagli spruzzi d’acqua, garantendo l’operatività da -10°C fino a +40°C. Il peso è di soli 660 grammi con memory card e batteria da 1860 mAh (la stessa della GH5).

Il mirino elettronico OLED, con risoluzione di 3.680.000 punti, ha un ingrandimento di 0.76x. Sul retro lo schermo LCD RGBW touchscreen di 3.2″, da 1.620.000 punti, è utilizzabile per attivare menu e controlli verificando la liveview e la riproduzione. Il display ruota lateralmente sull’asse verticale con comodo basculamento per una migliore visione sotto luce diretta.

GH5s Night Mode

La GH5S eredita dalla Lumix G9 la pratica funzione Night Mode che elimina la stimolazione degli occhi quando si è al buio, con facoltà d’impostare separatamente LVF e monitor posteriore.

Lumix Tether permette il controllo in remoto su PC, via USB, per visualizzare il girato su schermo del computer. La connettività comprende: 1 jack per cuffia ed 1 jack microfono da 1/8″ 2.5mm Sub-mini, HDMI A, USB 3.0 Type-C, Viera Link, X-Sync, Wi-Fi e Bluetooth 4.2.

In conclusione possiamo dire che Panasonic ha lavorato per risolvere i problemi della sensibilità riducendo la densità dei fotorecettori. La GH5 rimane un buon compromesso per i fotografi che vogliono girare video con una certa risoluzione (su YouTube potete vedere il nostro test), la Lumix G9 è la scelta preferenziale per chi si dedica alla fotografia, mentre la GH5s si colloca nei video prosumer come una mini Eva1.

La GH5s è in vendita su B&H a 2.497,99 dollari (solo corpo macchina).

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES

Foto: PANASONIC

4776 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *