POP.UP – L’AUTO CHE VOLA

Un incredibile veicolo a due posti che circola normalmente su strada e decolla verticalmente per volare in modo autonomo.

Una delle anteprime mondiale del Motor Show di Ginevra è stata la presentazione del concept ideato da Airbus ed Italdesign.

Italdesign Airbus Pop.UP

Il prototipo si basa su una piattaforma modulare a quattro ruote con la capsula che si separa convertendosi in un velivolo multi-eliche. Il sistema dotato d’intelligenza artificiale analizza i dati del traffico offrendo l’alternativa di spostamenti aerei gestiti automaticamente attraverso un’interfaccia che dialoga con i passeggeri.

Pop.Up versione macchina

La monoscocca in fibra di carbonio misura 2,6 metri di lunghezza, 1,4 metri di altezza e 1,5 m di larghezza. La vettura alimentata elettricamente, ad emissioni zero con batterie da 15 kW/h ricaricabili in 15 minuti e con 130 km di autonomia, si poggia su uno chassis anch’esso in fibra di carbonio, mentre il modulo aereo di 5 x 4,4 metri è sollevato da 4+4 rotori.

Pop.Up modulo aereo

La strumentazione valuta in ogni momento la congestione delle strade scegliendo la maniera più efficiente di arrivare a destinazione.

Airbus Mobilità del futuro

Il futuro della mobilità urbana ci riserva veicoli terra-cielo pensati per velocizzare i trasferimenti e decongestionare il traffico nelle grandi città. Airbus sta lavorando su differenti progetti che includono il taxi-volante con un solo viaggiatore VahanaCityAirbus per diverse persone e ZenAirCity con un insieme di servizi logistici come il trasporto dei bagagli. Il consorzio europeo, con sede a Tolosa, dimostra di credere fortemente nello sviluppo di questo settore in cui si era fatta notare la compagnia cinese Ehang che durante il CES 2016 aveva mostrato un video, girato a Dubai, del test di un drone con passeggero.

Airbus Vahana Project

Pionieri in questo campo sono stati gli ingegneri della società slovacca AeroMobil. Nel 2014 il loro modello di macchina si trasformava in un piccolo aereo grazie alle ali che si ripiegavano per consentire la circolazione su strada.

L’evoluzione dei mezzi di trasporto richiede legislazioni pronte a recepire l’innovazione. Speriamo che non si creino le stesse complicazioni delle norme che paragonano i droni civili dal peso limitato, per riprese con action-cam, ai droni industriali capaci di sollevare carichi importanti, penalizzando un settore in espansione e con migliaia di appassionati.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2017 SHOWTECHIES

Foto di:  AIRBUS – ITALDESIGN

9251 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *