PROJECT SCORPIO

Microsoft annuncia risoluzioni grafiche potenziate, piattaforme integrate, nuovi titoli e la console del futuro.

Los Angeles si converte annualmente nella capitale dei videogiochi nella settimana in cui ospita la Electronic Entertainment Expo, abbreviata in E3.

Microsoft Project Scorpio

Nell’edizione appena conclusasi Microsoft ha sorpreso presentando la X-Box One S e la console più potente mai progettata, denominata Project Scorpio che uscirà per Natale 2017.

4k risoluzione Scorpio

Pubblicizzata come un divertimento senza limiti avrà 6 teraflop di capacità ed 8 CPU con 320 GB al secondo di memoria per supportare il 4k a 60 fps e la realtà virtuale per un gaming ricco di adrenalina. Non sono state fornite ulteriori informazioni e rimane la curiosità di sapere la tecnologia che adotterà il gigante di Redmond per abbinare CPU e GPU di ultima generazione. Jaguar o Zen di AMD per ora sono solo speculazioni.

X-Box One S

Nell’attesa, il 31 agosto di quest’anno, arriva la X-Box One S che si distingue per il colore bianco ed il design compattato del 40% rispetto alla versione precedente. Nonostante le dimensioni ridotte ha alimentazione integrata, tre configurazioni da 500 GB, 1TB e 2 TB, risoluzione 4k HDR.

Il controller è stato ridisegnato per offrire una presa migliorata e grazie al bluetooth si evita la noia dei cavi.

Microsoft Studios

Microsoft punta anche sulla convergenza fra piattaforme e molti titoli comprenderanno una copia per X-Box e per Windows 10. Gli utenti dovranno però sempre scegliere fra performance diverse a seconda delle memorie dei dispositivi e del budget a loro disposizione.

Gears of War 4

Fra i giochi Gears of War 4, disponibile dall’11 ottobre, promette azioni epiche così come Halo Wars 2, in vendita dal 21 febbraio 2017, in cui si guiderà un esercito di marines umani o Covenant. Una delle prossime pubblicazioni, il 27 settembre, sarà Forza Horizon 3 ambientato in Australia con un fornitissimo parco macchine.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES

Foto di: MICROSOFT

2308 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *