PROMETHEUS FUEL: BENZINA DA CO2

Bmw i Ventures ha annunciato l’investimento in una start up americana focalizzata nella trasformazione della CO2 in benzina da rivendere ad un prezzo competitivo rispetto ai combustibili fossili.

Prometheus Fuel

Prometeo, secondo la leggenda, rubò il fuoco a Giove per donarlo agli uomini. Giove furibondo che un umano avesse osato tanto, lo fece incatenare da Vulcano al monte Caucaso dove un rapace gli divorava il fegato che si rigenerava. Il centauro Chirone rinunciò all’immortalità per consentirne la liberazione e da quel momento Prometeo fu riconosciuto come simbolo della conoscenza contro l’ignoranza.

Ispirarsi ad un benefattore dell’umanità è ambizioso, ma al di là del nome impegnativo, una società californiana sembra essere riuscita a sviluppare un processo per trasformare l’anidride carbonica nell’aria in carburante, benzina o diesel, per automobili, camion ed aerei. Una vera rivoluzione nel settore che ha convinto la potente BMW ad investire nella ricerca.

Carburante dall'aria Prometheus Fuel

Greg Smithies, Partner BMW i Ventures, ha dichiarato: “La vita media di una vettura su strada è di circa 8 anni. Questo significa che se anche tutti passassero all’alimentazione elettrica, ci vorrebbe ancora circa un decennio perché i motori a combustione interna scompaiano.” Questa è la ragione che rende interessante la proposta di Prometheus Fuel che “permetterà di ridurre immediatamente ed in maniera diffusa l’impatto climatico degli attuali motori”.

Prometheus Fuel è stata fondata nel 2019 da Rob McGinnis, laureato in ingegneria all’Università di Yale. Inventore ed imprenditore ha sviluppato come Mattershift membrane di nanotubi di carbonio e come Oasys Water sistemi di purificazione dell’acqua attraverso l’osmosi.

In un articolo pubblicato dalla rivista Joule di gennaio, McGinnis ha sottolineato gli importanti progressi nella tecnologia in grado di portare ad un prezzo competitivo il carburante classificato fra le rinnovabili. In particolare fa notare che la separazione dell’etanolo e di prodotti alcolici dall’acqua sia stata semplificata dalle nanotecnologie.

Diversamente da altri carburanti, non ci sarebbe bisogno di cambiare motore o macchina, ma semplicemente scegliere una stazione di servizio con questa miscela per essere ecologici. L’azienda ha dichiarato che energia solare ed eolica sono impiegate per attivare il processo di trasformazione garantendo quindi carburanti carbon neutral.

Alcuni studenti di matematica ed economia hanno iniziato a commentare in rete l’invenzione analizzando i costi ed i tempi di applicazione evidenziando, secondo loro, una scarsa utilità rispetto alla decarbonizzazione. Seguiremo i progressi e la probabile accelerazione grazie all’investimento di BMW.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © 2020 SHOWTECHIES

Fotografie / Grafica: Prometheus Fuel

12503 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *