RED GEMINI 5k S35

Annunciato il nuovo sensore per la Epic-W con Dual ISO per una maggiore versatilità d’utilizzo in condizioni di luce scarsa, ampio range dinamico e qualità cinematografica.

Epic-W con GEMINI 5k S35

Il Presidente di RED Digital Cinema, Jarred Land, su Instagram ha scritto che Gemini è un vampiro molto sensibile, con 2 stop più di Helium (sensore CMOS da 8k S35 da 29,90 mm x 15,77 mm) e grandi pixel. Sviluppato a gennaio in soli 5 esemplari, Gemini è stato ora messo in vendita aggiungendo la modalità normale a 800 ISO oltre a quella a 3200 ISO per ampliare le potenzialità d’impiego. In questa maniera si può girare di giorno e di notte scegliendo fra sensibilità standard e Low Light (LL) per immagini con un ridotto rumore. 

Red Gemini 5k S35 a 800 e 3200 ISO

Gemini è un sensore CMOS da 15.4 Megapixel (5120 × 3000) che misura 30,72mm di larghezza per 18 mm di altezza, con diagonale di 35,61mm. Le dimensioni permettono una maggiore copertura con lenti anamorfiche rispetto ai precedenti Helium e Dragon ed un range dinamico di 16.5+ stop. La maggiore superficie dei pixel aumenta l’area dei fotoricettori che catturano la luce. Il fattore di crop di 1,22x porta ad un campo leggermente più ampio del sensore Helium sempre su Epic-W.

I valori massimi come frame rate arrivano a 96 fps con risoluzione 5k (5120 × 2700); 120 fps a 5k 2.4:1 (5120 × 2160); 120 fps 4k (4096 × 2160), 150 fps 4k 2.4:1 (4096 × 1728)

La combinazione fra la Epic-W e Gemini è compatibile con la pipeline IPP2 e si basa sul formato compatto DSMC2 con una velocità che raggiunge i 275 MB al secondo. Epic-W 5k è capace di registrare simultaneamente Redcode RAW ed Apple ProRes o Avid DNxHD/HR. Gemini su Epic-W rientra nel programma “Obsolescenza obsoleta” che permette ai proprietari RED di attualizzare la tecnologia senza dover cambiare tutto l’equipaggiamento.

La Red Epic-W con Gemini 5k S35 è in vendita a 24.500 dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2018 SHOWTECHIES

Foto di: RED DIGITAL CAMERA

1179 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *