SALONE DEL LIBRO TORINO

Torino festeggia 30 anni di successi del Salone con eventi, letture, concerti e workshop al Lingotto ed in tutta la città.

Nei mesi scorsi, i torinesi hanno vissuto un autentico feuilleton con la più classica delle trame in cui un’innocente fanciulla (Torino) subisce l’arroganza della matrigna cattiva (Milano) che si appropria della sua casa abbandonando la protagonista ad un decadente destino. Il trionfo dei buoni sentimenti si materializza nel cavaliere Nicola Lagioia da Bari che prima tenta di far ragionare l’allettatrice di evirati cantori di foscoliana memoria e poi riapre la dimora restituendola alla legittima proprietaria.

Ingresso Lingotto

E’ difficile giustificare una presa di posizione tesa a svalutare un territorio promotore di un’iniziativa che ciascun anno frutta record di vendite crescenti richiamando lettori da ogni parte d’Italia e scrittori da tutto il mondo. Professori universitari, librai, giornalisti e diverse personalità dello spettacolo si sono mobilitate per sostenere Mario Montalcini che è riuscito a salvare il Salone. Dopo l’harakiri commerciale del progetto milanese, nessun editore ha negato la partecipazione dei propri autori ed il pubblico ha preso d’assalto gli ingressi con lunghe file.

L’ex direttore Ernesto Ferrero ha ricordato che il libro non è un oggetto qualsiasi e che gli indici di lettura sono proporzionali allo sviluppo economicoSi vale quello che si sa o almeno così è nei paesi che investono in cultura e riconoscimenti ai meriti come Svizzera, Gran Bretagna, Svezia, Danimarca, Australia, Canada. L’incremento dell’analfabetismo in Italia e la preoccupante incapacità del 70% delle persone di capire quello che legge porta ad una diminuzione della progettualità ed ha ricadute sulla convivenza civile democratica dato che l’ignoranza rende facilmente influenzabili.

Stand Feltrinelli e Il Mulino

Il Salone di Torino registra già in partenza nuovi record delle case editrici salite a 1060 in 11mila metri quadrati di stand, il 10% in più del 2016. La sindaca di Torino, Chiara Appendino, alla presentazione svoltasi al Museo del Risorgimento si è detta orgogliosa della risposta vitale della città che ha reagito inglobando altre manifestazioni, come Narrazioni Jazz, per ampliare il programma.

Super Salone

Uno degli appuntamenti maggiormente attesi è stato il reading teatrale di Daniel Pennac all’Auditorium Grattacielo Intesa Sanpaolo, giovedì 18 maggio. Lo scrittore francese ha dimostrato la propria amicizia a Torino prolungando la partecipazione ed il pubblico può incontrarlo anche venerdì 19 maggio alle ore 12:00, alle 14.30 ed alle 16.00 in diversi spazi del Lingotto oltre a sabato 20 maggio alle 20.30 presso il Teatro Giacosa.

I Libri sono la vita stand Feltrinelli editore libri Hemingway

Il neo direttore editoriale del Salone e vincitore del Premio Strega 2015 con il libro La ferocia di Einaudi, Nicola Lagioia, ha lavorato per aumentare il numero dei lettori augurandosi che si risolva la spaccatura fra editori. Nell’attesa di una riappacificazione la Festa Mobile, dal titolo di un romanzo di Ernest Hemingway, anima Torino.

Novità di Alicia Giménez-Bartlett da Sellerio

L’elenco degli eventi è talmente fitto che è impossibile riportarlo tutto, ma merita citare alcuni nomi come: Luis Sepúlveda che incontra il fondatore dell’associazione Slow Food Carlo Petrini, l’autrice di polizieschi Alicia Giménez-Bartlett che si racconta a Lella CostaRoberto SavianoJonathan Lethem, il premio Pulitzer Richard Ford e mille altri.

Bruno Gambarotta sul Sommergibile Andrea Provana

I ragazzi appassionati di avventure potranno scoprire il Viaggio al centro della Terra di Jules Verne sulla mongolfiera di Porta Palazzo o leggere Ventimila Leghe sotto i mari con Bruno Gambarotta sul sommergibileAndrea Provana” in riva al Po.

La Polizia di Stato mette in mostra le tecnologie usate sulle strade, ma meritano attenzione i libri di alcuni poliziotti autori, fra cui Marco Turchetto ex seconda linea di Benetton Treviso che dopo un libro fotografico dedicato al rugby propone il giallo  Rifugio Bezzi. La scienza si diffonde nei fumetti con il creatore di Martin MystèreAlfredo Castelli che insieme a Lucca Comics&Science parlerà de Il segreto di Babbage sabato 20 maggio alle 15.30 nell’Arena Bookstock.

Informazioni

Sede: Da giovedì 18 a lunedì 22 maggio, Lingotto Via Nizza, 294 – 10126 Torino

Orari: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00

Il programma è consultabile on-line sul sito del Salone del Libro.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES – Simona Braga

Foto: Simona Braga – WIKIMEDIA COMMONS

2888 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *