SALONE DI GINEVRA 2018

All’International Motor Show di Ginevra sfilano le nuove proposte dell’industria automobilistica con particolare attenzione al design, all’idrogeno ed alle piattaforme miste auto/drone.

Motor Show Ginevra 2018 Pagani

Il Palexpo di Ginevra, dall’8 al 18 marzo, attrae una folla di appassionati che cercano la prossima vettura da comperare o semplicemente sognano di guidare una delle esclusive creazioni esposte nei luccicanti stand dove una corretta illuminazione dimmerata esalta l’allestimento.

Le prestazioni dei motori sono importanti e le innovazioni nei sistemi di propulsione rappresentano il futuro, ma questi appuntamenti sono una vetrina per le edizioni destinate ad entrare nella storia dell’automotive.

Ferrari 488 stand Ginevra 2018

La copertina non può che essere dedicata alla Ferrari 488 Pista. Il nome sintetizza l’essenza della vettura da 720 CV a 8.000 giri che bruciano 0-100 km/h in 2,85 secondi e 0-200 km/h in 7,6 secondi con una velocità massima di 340 km orari. Il peso di 1.280 kg è stato contenuto grazie all’impiego massiccio della fibra di carbonio.

Alfa Romeo Cabriolet 6C2300B

All’ingresso dei padiglioni si è accolti dal fascino delle Classic Car e di alcuni prototipi degli anni passati, fra cui l’Alfa Romeo Cabriolet 6C2300B, la Bizzarrini Manta P538, la Bertone Marza su chassis Lamborghini Miura, la concept car Pininfarina Birdcage 75TH su chassis Maserati MC12.

Paolo Pininfarina presenta Pininfarina H2-Speed Green GT

L’edizione numero 88 del Motor Show coincide con gli 88 anni della fondazione del marchio Pininfarina ed il presidente, Paolo Pininfarina, ha sottolineato la casuale combinazione durante la presentazione dell’anteprima mondiale della Pininfarina H2-Speed Green GT, la prima auto da pista ad idrogeno. Dopo aver vinto il Best Concept 2016 a Ginevra, l’H2-Speed sarà prodotta in 12 esemplari nella sede di Cambiano, in provincia di Torino. La società franco-svizzera GreenGT ha sviluppato una tecnologia Full Hydrogen Power con un gruppo moto-propulsore “elettrico-idrogeno” fuel cell che raggiunge la potenza massima di 653 cavalli rilasciando nell’atmosfera solo vapore acqueo.

L’amministratore delegato Silvio Angori ha invece svelato la HK GT, progettata con Hybrid Kinetic Group. La berlina di lusso abbina l’apertura delle porte ad ali di gabbiano a motori elettrici, centralina di controllo e range extender ideati da HK.

Bentley Hybrid Bentayga Mulliner

Mulliner personalizza le Bentley con inserti in materiali pregiati e meccanismi integrati nell’estetica. La Bentayga esposta a Ginevra colpisce per il Power Dock firmato dallo star-designer Philippe Starck e per il raffinato equipaggiamento da viaggio ospitato nel bagagliaio.

Bentley bagagliaio con kit picnic BENTAYGA MULLINER

La versione ibrida fornisce un’autonomia elettrica per percorrere circa 49 chilometri perché non è facile muovere una vettura da quasi 2 tonnellate. I fortunati proprietari possono approfittare della nuova app per ricaricarla in remoto o pre-riscaldarla.

Lamborghini Huracán Performante Spyder

La Lamborghini sembra scalpitare persino da ferma. Giornalisti e telecamere occupano tutti gli spazi, poi si sente il rombo graffiante e lo “stile” Lamborghini si riappropria del palco. La casa di Sant’Agata Bolognese porta l’eccellenza italiana con la Huracán Performante Spyder ed il SUV Urus, La Performante ha un motore V10 da 5,2 litri ad aspirazione naturale che consente un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,1 secondi ed una velocità massima di 325 km/h. La potenza è ottimizzata grazie all’adozione del sistema ALA (Aerodinamica Lamborghini Attiva) e del Forged Composites® che contribuisce alla riduzione di 35 kg di peso rispetto alla Huracán Spyder.

Venere Lvchi

Il mercato asiatico fa gola a molti e gli investitori cinesi procurano linfa vitale alle aziende del vecchio continente. Il marchio Lvchi presenta la berlina elettrica Venere da 992-HP in grado di superare i 250 km/h e raggiungere i 0-100 km/h in soli tre secondi. La macchina misura 5,118 m ed è stata progettata in partnership con l’italiana I.DE.A. che porterà nella sede di Moncalieri, a Torino, il centro di sviluppo Lvchi.

Non perdetevi le novità della macchina volante PAL-V Liberty.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES

Immagini e video: (c) Simona Braga ShowTechies – Vietata la riproduzione.

13425 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *