SIGMA FP

Una mirrorless full-frame “destrutturata” per adeguarsi alle esigenze degli utenti, dai principianti ai videomaker esperti.

Sigma fp

Nella presentazione ufficiale, la fp risulta essere la più piccola e leggera mirrorless FF al mondo, a luglio 2019. Il produttore ha compreso quanto le abitudini stiano cambiando con la diffusione degli smartphone ed ha sviluppato un sistema digitale flessibile in grado di evolversi in base alle capacità artistiche e di budget degli utilizzatori.

Il corpo macchina ha un design essenziale che misura 112.6 × 69.9 × 45.3 mm per un peso di soli 370 grammi (senza batteria e memory card), 422 grammi con la batteria. La robustezza è garantita da una struttura in alluminio con 42 punti di sicurezza contro infiltrazioni da polvere e schizzi d’acqua per funzionare anche in difficili condizioni ambientali. Ispirata agli ambiti professionali, la fp prevede una zona di dissipamento calore fra LCD e corpo macchina oltre ad un rivestimento esterno per prevenire le alte temperature durante un uso prolungato.

Il sensore retro-illuminato Bayer CMOS, da 35,9mm x 23.10mm, ha 24,6 megapixel e permette di scattare foto con una risoluzione massima di 6000×4000 (3840×2560), minima di 3008×2000 (1920×1280). I video hanno risoluzione massima UHD 3.840×2.160 /23.98p, 25p,29.97p, in Full HD (1.920×1.080) registrano a 23.98p, 25p, 29.97p, 59.94p, 100p, 119.88p

La modalità Cine comprende segnalazioni come peaking e zebra patterning che evidenziano le aree a fuoco e quelle sovraesposte.

Oltre agli accessori della casa madre, la fp supporta interfacce del mondo del cinema ed il RAW su registratori esterni a 12-bit con formato Cinema DNG fino a UHD 24 fps. Il codec All-Intra mantiene la qualità dell’immagine conservando le informazioni della luminosità.

SIGMA fp non ha un otturatore meccanico per una maggiore affidabilità e silenziosità con una sequenza a raffica che arriva a 18 frame al secondo evitando i minimi movimenti che fanno perdere in stabilità all’immagine.

Sigma fp color mode

La gestione colore ha la nuova funzione “Teal and Orange” ispirata al color grading professionale, ma tutte le modalità sono modificabili grazie a degli slider che facilitano il cambio dei parametri, fra cui un’innovativa curva editabile, non più di sola lettura, sulla quale si agisce come nei software per migliorare i valori della luce direttamente in camera. I bottoni Tone e Color velocizzano l’accesso ai rispettivi menu per creare immagini artistiche con attenzione ai dettagli.

Sigma a settembre dello scorso anno, durante Photokina 2018, aveva annunciato l’alleanza con Leica Camera AG e Panasonic per adottare lo stesso standard negli obiettivi, denominato L-Mount.

Sigma nuovi obiettivi per mirrorless L-Mount

La fp può essere impiegata con molteplici tipi di lenti dei tre produttori, comprese le nuove lenti Sigma: la focale 45mm F2.8 DG DN Contemporary, la 35mm F1.2 DG DN  Art (il primo grandangolo di Sigma a 1.2) e la 14–24mm F2.8 DG DN  Art. I tre obiettivi sono pensati appositamente per le mirrorless con un ridotta distanza fra lente e sensore per offrire compatibilità con differenti adattatori.

L’uscita è prevista in autunno, il prezzo non è stato ancora reso noto.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2019 SHOWTECHIES

Immagini di: SIGMA

8196 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *