SUZUKI SCEGLIE IL DIGITAL SIGNAGE BENQ

La Divisione Auto di Suzuki ha adottato le soluzioni tecniche di BenQ per comunicare con i propri clienti nelle concessionarie di tutta Italia.

BenQ X-Sign in Suzuki Italia

Il Digital Signage è uno strumento di marketing dinamico che usa i display per trasmettere immagini, grafici, video, audio, streaming TV.

BenQ X-Sign Digital Signage

Gli ambiti di applicazione sono numerosi e comprendono: spazi commercialididattica (università, centri di formazione), ricettività (alberghi, ristoranti, palestre), musei e fiere, sedi congressuali, luoghi pubblici (aeroporti, stazioni di treni e bus), sanità (farmacie, studi medici e veterinari). A seconda della tipologia, il DS veicola efficacemente informazioni, contribuendo  a fidelizzare i consumatori raccontando la storia di un marchio o coinvolgendo con momenti partecipativi ed interattivi, grazie ad esempio ai QR Code.

Digital Signage BenQ nelle concessionarie Suzuki

BenQ, leader di settore per schermi e videoproiettori, offre una soluzione di Digital Signage che semplifica l’ideazione e la gestione dei contenuti grazie al software X-Sign. La proposta BenQ si basa sul cloud, senza costi per la configurazione di appositi server e con centinaia di template, creati da esperti, messi a disposizione dei clienti che possono customizzarli a seconda delle esigenze. Il programma ha vinto, nel 2018, l’iF Product Design Award, il più importante premio internazionale di Design di Prodotto ed è stato scelto da Suzuki Italia per essere installato in tutta la rete di vendita.

Giovanni Raccagni Suzuki Italia

Giovanni Raccagni, Responsabile Progetto Digital Signage per Suzuki, ha raccontato come la società sia partita dalla decisione di creare la propria televisione utilizzando il DS per avere palinsesti autonomi, divulgabili in tempo reale alla rete composta da 90 concessionarie e da circa trenta officine autorizzate. Il manager ha sottolineato come dopo otto mesi dal lancio del progetto, il feedback sia molto positivo perché addetti ai lavori e clienti si sono dichiarati soddisfatti dalla qualità del prodotto ed interessati ai contenuti trasmessi.

Flavio Vallò Amministratore Icarus Group

Flavio Vallò è Amministratore della Icarus Group, un’azienda che da anni realizza DS. Forte della sua esperienza ha evidenziato l’innovazione e l’assistenza di BenQ Italia in ogni fase dell’installazione, incluso il supporto tecnico post-vendita.

Giacomo Rocchi - Direttore Vendite e Marketing BenQ Italia

Giacomo Rocchi, Direttore Vendite e Marketing di BenQ Italia, ha espresso la propria soddisfazione per aver lavorato in partnership con un brand di primaria importanza come Suzuki, orientato verso la trasformazione digitale. La soluzione di Digital Signage di BenQ ha permesso alle concessionarie di usare in modo creativo la tecnologia per contenuti commerciali e di marketing personalizzati, distribuiti in maniera capillare.

Rocchi ha spiegato come la fornitura comprenda, oltre al software X-Sign, 200 monitor per filmati in alta risoluzione, fra cui i modelli ST860K 4k da 86 pollici, quelli da 55″ ST550K ST5501K, mentre per 13 videowall si sono scelti 4 monitor PL552 da 55” o PL490 da 49”, a seconda della disponibilità degli spazi.

BenQ ST860K 4k display

Lo schermo ST860K da 86 pollici 4k visualizza immagini a grandezza naturale massimizzando l’impatto con una riproduzione fedele di colori e forme, con X-Sign Player integrato per evitare un lettore esterno. Gli aggiornamenti possono essere fatti in un unico file centralizzato presente sul cloud, ma lo Smart Signage consente anche d’inviare messaggi in tempo reale per promozioni sul territorio, usare QR Code per informazioni attualizzate, monitorare l’interesse dei clienti/visitatori, trasmettere i Live Streaming su display multipli per far conoscere nuovi prodotti.

L’articolo contiene link sponsorizzati. Per maggiori informazioni relative ai branded content si rimanda alla nostra Policy.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © 2020 SHOWTECHIES

Foto e Grafica di: BENQ – ICARUS GROUP

 

16288 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *