VES AWARDS 2019

Daniele Bigi si è aggiudicato il premio ai VFX per la scena della New York Race in Ready Player One di Steven Spielberg.

Daniele Bigi sul palco durante VES Award 2019

La Visual Effects Society (VES) è nata per promuovere il lavoro degli effetti visivi. Il logo dell’associazione, disegnato da Allen Battino, raffigura stilizzata la luna colpita in un occhio come tributo alla scena realizzata con mezzi rudimentali dal regista, attore, illusionista francese Georges Méliès che all’inizio del novecento sperimentò per primo montaggio, colore ed effettistica nel cinema.

Logo VES

Ogni anno, la VES organizza una serata dove si premiano i professionisti che si sono distinti per innovazione in differenti campi che includono anche televisione, spot commerciali e videogiochi.

Il riconoscimento è molto ambito per il prestigio della Hall of Fame in cui si schierano talenti che hanno contribuito a titoli come Guerre StellariBlade Runner,2001: Odissea nello spazioIl Signore degli AnelliForrest GumpPirati dei CaraibiToy Story, solo per citarne alcuni.

La 17° edizione, tenutasi il 5 febbraio 2019 al Beverly Hilton Hotel di Las Vegas, ha visto il trionfo di Avengers, Infinity War in quattro categorie, fra cui la principale riservata alla cinematografia ed al miglior personaggio animato andato a Thanos.

Bigi e colleghi della New York Race premiati VES 2019

Gli altri pluri-vincitori  sono stati Spider-Man: Into the Spider-Verse e Ready Player One di Steven Spielberg che ha vinto per Outstanding Created Environment per The Shining, Overlook Hotel e come Virtual Cinematography per la New York Race, la gara adrenalinica realizzata da Daniele Bigi, Edmund Kolloen, Mathieu Vig, Jean-Baptiste Noyau.

Daniele Bigi CG Supervisor

Daniele Bigi

Daniele è appassionato della sua professione ed è sempre pronto a condividere l’esperienza acquisita nei team in cui collabora. Dopo essersi laureato al Politecnico di Milano, si è trasferito a Londra per lavorare in FramestoreMPC ed approdare infine alla Industrial Light and Magic, fondata da George Lucas.  Lo abbiamo intervistato a poche ore dal successo di Los Angeles quando l’emozione ha scalfitto l’aplomb del visual effect supervisor.

Com’è stata la serata?

“E’ una festa per celebrare le migliaia di persone, spesso sconosciute al pubblico che modellano, animano, illuminano, colorano, programmano i VFX, gli effetti visivi che contribuiscono alla magia del grande schermo.

Non c’è un protocollo formale. Gli oltre 1000 invitati sono stati accolti nel salone principale dell’Hilton di Beverly Hills intorno alle 17.30 per un drink pre-cerimonia e per le fotografie di rito. Poco dopo l’inizio della cena è arrivato il momento delle premiazioni che si sono alternate a pause d’intrattenimento con ospiti e diversi comici.”

A chi sono andati i riconoscimenti speciali?

“Durante la serata sono stati consegnati Award per meriti e carriera. Fra le personalità c’erano: Jonathan Nolan che ha creato la serie televisiva Person of Interest, prodotta da J.J. Abrams oltre ad aver sceneggiato film come Interstellar, Memento, Il cavaliere oscuro – Il ritorno; l’attore James Marsden famoso per aver recitato in Superman Returns ed X-menBrad Bird regista di film Pixar tra cui Gli incredibili e vincitore di un Oscar per Ratatouille; Roger Corman Chris Meledandri fondatore e CEO di Illumination, la casa di produzione dei Minions.”

Come si entra nella selezionata VES Society?

“I nominati ai VES Award accedono in modo diretto. Si deve aver lavorato almeno 5 anni nel settore con crediti in film distribuiti internazionalmente insieme all’avallo di due membri del VES. Da più di 10 anni ho i requisiti per farne parte anche se vivendo a Londra non ho mai fatto richiesta ufficiale perché gli eventi maggiormente interessanti sono organizzati negli Stati Uniti.”

E’ la prima volta che sei nei nominati? 

“Sì e puoi immaginare l’emozione di ricevere un premio del genere. I VES sono speciali perché ti ritrovi fra i miti di una vita ed è un’occasione per scambiare opinioni.

Ho la fortuna di essere in ILM e di avere come colleghi autentici pionieri, tra cui John KnollScott FarrarDennis Muren e molti altri. Dennis ha vinto 6 Oscar (E.T., Indiana Jones e il tempio maledetto, Salto nel buio, the Abyss, Terminator 2, Jurassic Park, ndr) più due Special Achievement ed un Technical Achievement, nove statuette un record. E’ una vera leggenda vivente nel nostro ambiente e sarebbe fantastico lavorare con lui.”

Quale produzione stai seguendo attualmente?

“Sono impegnato in Aladdin della Disney.”

Chissà che desiderio può chiedere uno che fa cinema al genio della lampada.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2018 SHOWTECHIES Simona Braga

Foto di:  DANIELE BIGI – VES AWARDS

2832 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *