PARCO GHIBLI

Il famoso studio d’animazione giapponese ha svelato il concept del futuro parco tematico che aprirà le porte nel 2022.

Sketch del futuro Parco Ghibli

L’universo colorato della società fondata da Isao Takahata e da Hayao Miyazaki, Oscar alla carriera nel 2014, diventerà reale nella prefettura di Aichi, in Giappone. L’area di circa 200 ettari nella città di Nagakute aveva ospitato l’Expo 2005 progettata intorno alla “Saggezza della natura” e gli spiriti del paesaggio convivono con la meraviglia degli scenari fiabeschi tratti dai film di successo dello studio che saranno riprodotti nell’installazione.

Natura incantata Parco Ghibli

Nelle immagini distribuite si riconoscono le torri de Il Castello Errante di Howl, alle quali si accederà con un ascensore direttamente all’entrata del sito, la casa della piccola Kiki e non potranno mancare ambientazioni dedicate alla Principessa Mononoke ed al Il mio vicino Totoro che ad Aichi ha già la fedele ricostruzione della casa delle due sorelle Satsuki e Mei.

Parco Ghibli

Ghibli è il nome dato dai piloti italiani stanziati in Nord Africa, durante la Seconda Guerra Mondiale, al caldo vento del deserto sahariano usandolo anche come soprannome per i loro aerei da ricognizione. Essendo appassionato di vecchi velivoli, Miyazaki lo adottò adeguando la pronuncia al giapponese.

Hayao Miyazaki

I due fondatori si erano incontrati lavorando alla Toei Animation che finì per realizzare solo cartoni animati per la televisione, fra cui la serie Heidi animata da Miyazaki e diretta da Takahata. Insoddisfatti dei limiti imposti nel controllo creativo, decisero di avviare una società producendo Nausicaa della Valle del Vento.

Isao Takahata

Le capacità manageriali di Takahata e l’accoglienza favorevole di più di un milione di spettatori assicurarono stabilità all’attività che si confermò con Laputa nel 1986. La città incantata, del 2001, è considerato il capolavoro di Miyazaki ed in Giappone batté Titanic.

Totoro

Nel 2002, La città incantata fu il primo anime a vincere l’Oscar al miglior film d’animazione oltre ad aggiudicarsi numerosi altri premi, fra cui l’Orso d’Oro del Festival di Berlino. Nel 2014 La storia della principessa splendente di Takahata, morto ad 82 anni il 5 aprile del 2018, inaugurò la celebre rassegna di Annecy.

Lo Studio Ghibli ha già un Museo nella città di Mitaka, alla periferia di Tokyo, i cui ingressi si esauriscono nel giro di poche ore al momento dell’apertura delle vendite, all’inizio di ogni mese.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2018 SHOWTECHIES
Foto di:  STUDIO GHIBLI

3155 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *