DRONI: I VIDEO PRENDONO QUOTA

ardrone2_deserto_nevada

Un esercito di telecamere volanti si prepara ad invadere i nostri cieli ed a conquistare un nuovo settore di mercato.

I droni o UAV (Unmanned Aerial Vehicle) sono velivoli senza pilota umano che funzionano grazie a software di controllo autonomo o attraverso comandi radio trasmessi da un operatore.

Nel campo militare i droni sono impiegati in azioni ad alto rischio.  La tecnologia italiana ha dimostrato di essere competitiva a livello internazionale anche in quest’ambito e l’Onu ha affidato alla ditta Selex, del gruppo Finmeccanica, la fornitura di velivoli Falco. Questo drone è capace di volare a 6 mila metri di quota, per circa 14 ore e di trasmettere, in tempo reale, i dati raccolti alla base distante 200 chilometri.

I droni garantiscono una discreta sorveglianza a distanza anche a tutela dei cittadini. Torino è stata la prima città in Italia a servirsi di un drone-poliziotto per sorvegliare aree pubbliche a rischio di spaccio. La ditta svizzera AerialView ha fornito assistenza e prodotti, fra cui degli occhiali dotati di micro-monitor per la visione delle riprese come su di un monitor a 42 pollici.

minidroneLe numerose applicazioni in ambito civile ed amatoriale hanno incentivato la ricerca e lo sviluppo della produzione. I UAV possono essere usati per: monitorare il territorio (sorveglianza e mappature), previsioni meteo, impieghi agricoli, fotografia e riprese aeree. Nel campo logistico, Amazon promette di sfruttare, entro il 2018, i droni volanti per consegnare i suoi prodotti e le previsioni commerciali indicano come i tempi siano maturi per assistere ad una diffusione di massa.

Il marchio Fendi ha prontamente recepito la novità del nuovo mezzo ed ha offerto inedite riprese aeree, in live-streaming, della sfilata Donna Autunno/Inverno 2014-15, tenutasi a febbraio a Milano.

Nel campo video esistono interessanti novità a prezzi accessibili e con facili sistemi di assemblaggio e controllo. Prima di trasformarsi in operatori aerei, è importante ricordare la messa in sicurezza del set. Una foto-video camera professionale può procurare gravi danni a cose ed a persone, soprattutto se precipita da altezze rilevanti.

Phantom 2La ditta DJI ha recentemente presentato il Phantom2, un quadricottero con camera integrata capace di scattare immagini da 14 megapixel,  riprendere video con risoluzione 1080/30p o 1080/60i ed inviare il live delle riprese ad un cellulare.

Il dispositivo ha un’autonomia di volo di oltre 22 minuti con una connessione Wi-Fi di circa 300 metri, un sistema integrato per cellulare FPV, telemetria e parametri di volo in tempo reale. Durante il volo la camera è stabilizzata sull’asse verticale ed il tilt può essere controllato attraverso l’apposita App insieme ai principali parametri come l’esposizione, l’ISO, il bilanciamento dei bianchi, la qualità dell’immagine. Il dispositivo permette il montaggio di filtri da 46 mm. Il Phantom 2 ha due modalità di volo assistito: l’Attitude Mode ed il GPS Mode. Quest’ultima è la preferita dai video-maker perché il quadricottero si ferma, non appena si lasciano i controlli e rimane sospeso con parametri fissi orizzontali e verticali.

AR DroneLa concorrente Parrot ha in catalogo l’AR.Drone che registra video in 720p con sistema mobile/app-based UX e controllo del volo GPS. La videocamera frontale serve anche per lanciarsi in combattimenti virtuali attraverso giochi di realtà aumentata disponibili nell’App Store. La Parrot ha anticipato il minuscolo MiniDrone, dato in uscita entro l’anno, pensato soprattutto per i ragazzi.

Yuneec FlyingEyes HX3Il produttore Yuneec, con base a Shanghai, ha innalzato lo standard del settore con il modello HX3, pubblicizzato come il più stabile esacottero al mondo. Il dato più performante è la durata in volo pari a 90 minuti. Assemblato in fibra di carbonio, ha un peso netto di soli 1,2 chili (senza batteria) ed una capacità di carico di 1,6 chili. E’ stato progettato per la Canon 5D, ma è compatibile anche con la Sony RX1. Il prezzo in dollari è proporzionale alle prestazioni ed è pari a 2.999 dollari.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES – Simona Braga

3352 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *