MANFROTTO: LOOKING 4WARD

Il gruppo Vitec presenta un vasto assortimento di novità nei treppiedi e nell’equipaggiamento per fotografi e videomaker professionisti ed amatoriali. 

Stand Vitec - Gitzo

Grazie agli smartphone, milioni di fotografi entry-level si appassionano a foto/video cercando di migliorare le proprie immagini. I primi aspetti su cui lavorare sono la stabilità e l’inquadratura per poi passare a luci ed audio. Man mano che s’investe in dotazione, s’impara l’importanza del trasporto in sicurezza con protezione da acqua ed urti. Tutta una serie di necessità che avevano spinto il fotoreporter Lino Manfrotto a creare attrezzature leggere e poco ingombranti dando vita ad un’azienda diventata un punto di riferimento mondiale.

Nel 1989, Vitec ha rilevato la società italiana accorpando differenti brand del settore per ampliare l’offerta, fra cui la francese Gitzo e le americane Lowepro e Joby. Quest’ultima ha saputo proporre sostegni flessibili in grado di fare presa attorno a disparati supporti, come alberi, manubri, specchietti retrovisori e quant’altro.

Joby stand Manfrotto

Il mondo Manfrotto è cresciuto e Giovanni Augusti, Managing Director Italy Distribution, ci riassume la filosofia del gruppo.

“Leggerezza, praticità ed innovazione sono le parole chiave del marchio Manfrotto e la vocazione si è enfatizzata negli ultimi otto anni. A Photokina 2018 abbiamo presentato circa 60 nuovi prodotti, non solo l’eccellenza italiana, ma anche quella degli altri brand inglobati in un’unica visione orientata a diverse realtà adeguate al modo di catturare le immagini che è molto cambiato, rispetto al passato.

Testa fluida Nitrotech N8

Essere all’avanguardia è nel nostro DNA ed il concetto si applica ai materiali così come ai sistemi di bilanciamento delle teste, si pensi alle Nitrotech con un meccanismo contenente azoto per un controbilanciamento continuo e un controllo preciso della videocamera. Il nostro fine è risolvere le esigenze di chi lavora nella comunicazione visiva ottimizzando carichi e gestione degli accessori. L’utilizzo dipende dall’utente, anche uno smartphone può essere usato in maniera professionale.

Le produzioni sono variegate e noi dobbiamo intercettare le nuove esigenze e se possibile anticiparle. Joby, ad esempio, per il mercato nazionale è una grande opportunità perché ancora poco conosciuto, mentre è largamente impiegato all’estero quando magari al Gitzo di carbonio si abbina un mini-traveller che occupa uno spazio ridotto in borsa e si rivela utile in numerose circostanze.”

Alessandro Palamidese Marketing Manfrotto

Alessandro Palamidese, Marketing Department Manfrotto, ci ha mostrato alcune novità, fra cui il Befree 2N1 che può rapidamente trasformarsi da treppiede a monopiede. Per sfilare la gamba si deve ruotare la ghiera superiore fino all’anello rosso, poi si libera la colonna centrale, tenuta ferma da un altro serraggio per una maggior sicurezza e si compone il monopiede. (Un’operazione molto semplice che potete vedere nel video girato a Photokina su YouTube o nella nostra pagina FB, ndr.)

Il Befree è in alluminio, pesa 1660 grammi, ha un attacco EasyLink per aggiungere accessori come le luci, un’altezza massima di 1,50m capace di reggere fino a 8kg o 5 kg (a seconda che sia tre o mono) ed è disponibile con chiusure a leva QPL o a twist. Il modello è equipaggiato con testa a sfera 494 con tre controlli indipendenti e piastra compatibile con gli attacchi standard Manfrotto e Arca-swiss.

Befree GT Carbon Alpha

Il Befree GT Carbon Alpha, in fibra di carbonio con un peso di 1550 grammi, è specificamente dedicato alle Sony alpha 7 e alpha 9 con un’altezza massima di 1,62 cm ed un carico tollerato di quasi 10 kg con la testa a sfera in alluminio 496, un attacco contraddistinto dalla tinta rosso vermiglio della piastra 200PL-PRO pensata per il design delle mirrorless Sony, chiusure M-lock senza parti sporgenti per un comodo trasporto in borsa.

Gitzo testa fluida 2 vie SKU GHF2W

Interessante anche la nuova testa 2 vie Gitzo studiata per il birdwatching con superfici nero antiriflesso. Robusta e compatta, la SKU GHF2W ha una leva regolabile e cartuccia fluida con sistema di controbilanciamento. Pesa solo 590 grammi e porta fino a 4kg, in grado quindi di reggere mirrorless o DSLR con i più diffusi obiettivi, fino a 200mm.

Lowepro borsa nylon 66

Fra le borse con un design molto curato, si distinguono le Lowepro con un tessuto high-tech impermeabile ed antigraffio con diverse tasche interne e la possibilità di accedere al materiale anche da una comoda apertura a zip laterale per un recupero veloce della fotocamera dallo zaino portato a spalla.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES

Fotografie:  Simona Braga – Vietata la riproduzione senza autorizzazione scritta. Il materiale in alta risoluzione può essere richiesto alla redazione.

5042 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *