FESTIVAL D’ARCHITETTURA DI LONDRA

Dal 1 al 30 giugno un ricco calendario di appuntamenti coinvolgerà abitanti e turisti nella capitale inglese.

Festival d'Architettura Londra 2019

Siepi, muri, scalinate… le città sono delimitate da confini fisici e mentali, come ha ricordato la direttrice del London Festival of Architecture, Tamsie Thomson, introducendo il tema a cui è dedicata l’edizione 2019. Durante la presentazione a Covent Garden, Thomson ha anche precisato come gli architetti di Londra costruiscano ovunque senza aver paura di limiti socio-economici o sfide tecniche per far emergere il meglio della professione al servizio della società.

I visitatori sono invitati ad esplorare i diversi temi proposti in workshop ed esposizioni per un totale di circa 400 eventi distribuiti fra varie zone.

Foto di Rich Stapleton

Usando una serie di fotografie scattate da Rich StapletonPoliform organizza una mostra al 278 di Kings Road in cui si cerca di definire i confini degli edifici vedendo le città come luoghi privilegiati dove le forme si evolvono rapidamente grazie ad una maggiore concentrazione di forze economiche, sociali e culturali.

Redivider

Stride Treglown in collaborazione con Taylor Maxwell, Robert Bird Group, Huxlo e Marazzi UK ha costruito un padiglione, il Redivider. L’installazione è una metafora del mondo dei social media con un insieme di possibili percorsi creati da interazioni che fanno riflettere sui lati positivi, ma anche sull’isolamento derivato dall’uso dai social.

Le camminate, Walks & Tours, riservano sorprese. Il 1 giugno, la biografa e storica Sandra Shevey contestualizza i vari palazzi e le location riprese da Alfred Hitckcock in alcuni dei suoi più famosi film, mentre Anthony Davis guida in una caccia ai tesori architetturali lungo il Tamigi. George Saumarez Smith del pluripremiato studio ADAM Architecture accompagnerà, il 12 giugno, in un tour nella Londra classica intorno a Westminster, mentre Anthony Davis condurrà ai confini dei quartieri poveri descritti da Dickens che ora sono stati riconvertiti in aree dallo stile moderno, stravagante ed a volte criticato.

Lego Challenge per Royal Academy of Art

I ragazzi dagli 8 ai 12 anni potranno confrontarsi con le installazioni temporanee “gonfiabili” per un riciclo creativo della plastica, mentre la Royal Academy of Arts apre le porte alle architetture dei LEGO in una sfida che invita i partecipanti a proporre nuove strutture che superino i limiti del contesto urbano fondendo la tradizione con la contemporaneità.

Verificate date, orari e prezzi sul sito LFA.

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©  2019 SHOWTECHIES

Fotografie: Chris Snook/Rich Stapleton/Stride Treglown/Agnese Sanvito per London Festival of Architecture

13150 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *