COME ILLUMINARE L’ALBERO DI NATALE

Un bell’albero di Natale richiama l’attenzione all’interno di una casa o come decoro urbano. Pochi accorgimenti aiutano a raggiungere il risultato desiderato coordinando luci ed addobbi.

Come illuminare un albero di Natale

Simulazione grafica tonalità calde luci

L’albero di Natale è una consuetudine in molte nazioni. Vediamo come realizzare una composizione originale con alcuni suggerimenti validi per piccoli e grandi esemplari.

Tema

Nelle messe in scena è importante pre-visualizzare. Scegliete un tema e sviluppate un disegno provando ad accostare i colori, un software grafico velocizza la progettazione. Partite dai vostri colori preferiti senza scordare l’effetto che volete comunicare. Ad esempio, per trasmettere ospitalità e gioia optate per colori caldi come rosso ed ambra. Se ricercate un effetto glamour potreste decidere per viola e bianco o anche solo bianco, mentre blu e bianco sono garanzia di un’eleganza classica. Le combinazioni sono numerose, ma è meglio limitarsi a due/tre colori considerando la totalità di quello che sarà appeso.

Luogo

Non dimenticate di considerare il luogo dove l’albero è installato. La luce deve essere coordinata con lo spazio circostante, nelle abitazioni o nei luoghi pubblici. Per far risaltare il soggetto è consigliabile che le luci contrastino rispetto allo sfondo.

Luci congo su fondale 3300/4200° K

 Alternando i colori si ottiene una valorizzazione dei volumi grazie all’impiego della luce.

Luci ambra e lavender su albero di Natale

Simulazione colori luci diverse

Materiale

Una volta decisa la palette colori, bisogna cercare i prodotti considerando prezzo/consumi energetici/durata. Le strip LED sono la scelta migliore, sia nella versione colorata RGB o solo bianca White. Procuratevi anche una comoda scala ed un paio di guanti da giardiniere.

Indicativamente, a seconda che desideriate un albero più o meno luminoso, ci vogliono 50/100 luci ogni 30 cm di altezza. Alberi con un’altezza fra 1,80 e 2 metri richiedono dalle 400 alle 700 luci. Se la decorazione è all’esterno il materiale dev’essere IP65 con un’adeguata sicurezza.

Posizionamento 

Le luci vanno collocate prima degli altri addobbi.

Molti preferiscono partire dalla sommità dell’albero per proseguire verso il basso, altri suddividono l’albero in sezioni, ma è anche pratico cominciare a piazzare le luci dal centro della base rivestendo in modo uniforme i rami interni, creando un’onda verso la cima. Dal vertice si ridiscende andando ad avvolgere i fili lungo i rami fino alla parte esterna per poi passare alla punta del ramo vicino che sarà ricoperto procedendo in direzione del tronco.  Si prosegue a zig-zag avendo cura di coprire i fili con gli aghi dell’albero. Si termina alla base per accedere comodamente ad una presa.

L’effetto onda è più bello se si mette una lampadina sotto un ramo e quella successiva sopra al ramo vicino, continuando nell’alternare la disposizione.

Completate il design

Potete appendere nastri, ghirlande, pigne, bacche rosse, stelle e palline di Natale (meglio se di dimensioni diverse) rispettando i colori del tema scelto. I materiali fragili vanno preferibilmente messi in alto.

Il puntale completerà il lavoro. A quel punto non vi resta che accendere l’albero e godervi lo spettacolo.

Sicurezza

Quando uscite di casa o andate a dormire, staccate la spina delle luci. Non è prudente lasciare inserito un contatto elettrico su un oggetto infiammabile.

Buon Natale!!!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – ©2020 SHOWTECHIES Simona Braga  –  Vietata la riproduzione anche di singole parti senza autorizzazione scritta.

Foto/Elaborazione Grafica: Simona Braga . Vietata la riproduzione senza autorizzazione scritta.

L’installazione fotografata non è dell’autrice dell’articolo.

43200 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *