FUSION 8 PER MAC E WINDOWS

Blackmagic Design ha annunciato la release del celebre software per effetti speciali disponibile anche su OS X.

Angelina Jolie in Maleficent

Fusion è uno dei più diffusi programmi per VFX ed animazione scelto per migliaia di produzioni, fra cui MaleficentThe Amazing Spider-Man 2The Hunger GamesEdge of Tomorrow (Senza Domani) e molte altre.

Architettura a nodi

La principale caratteristica dell’applicativo è il Flow Node Editor che schematizza il work-flow in una struttura grafica, invece dei layers, per costruire i nodi della propria composizione. Ogni immagine ed effetto è chiamato Tool ed è rappresentato da una “mattonella“. La panoramica delle varie connessioni dà una chiara ed immediata visione della lavorazione, inoltre Macro e Gruppi possono essere utilizzati per raggruppare singole operazioni migliorando la produttività.

ShowTechies_Fusion8_Mac_3d_Compositing

I layers hanno anche il limite di specificare un valore per la profondità limitando la visualizzazione al 2d. In Fusion si ha a disposizione un ambiente per il compositing in 3D che rende possibile: convertire le immagini 2D in uno spazio tridimensionale, importare luci, materiali, viste camera ed intere scene da Maya3Ds Max o Lightwave, renderizzare con una realistica profondità di campo con motion blur e supersampling, impiegare un avanzato sistema per effetti particellari sfruttando l’accelerazione GPU.

Effetti particellari

Vettori e strumenti per il rotoscoping permettono di creare maschere ed oggetti matte per agire su determinate parti così come si può aggiungere volume al 2d adoperando il formato OpenEXR che contiene canali addizionali.

Motion Graphic 3D

Fusion 8 è scaricabile gratuitamente dal sito di Blackmagic Design, mentre la versione Studio con ulteriori risorse come 3D stereoscopicoretiming e stabilizzazione ha un prezzo di 995 dollari che salgono a 8.955$ , 17.895$ e 44.495$ se si acquistano 10, 20, 50 licenze.

RIPRODUZIONE RISERVATA – © SHOWTECHIES

Foto di:  BLACKMAGIC DESIGN

6898 Persone hanno letto questo articolo

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *